home page UN.I.C.A. taxi Bologna

LEGISLAZIONE | BOLOGNA | STUDI ECONOMICI | NEL MONDO | SERVIZIO | TARIFFE | UTILITA' | LINKS |  E-MAIL 

AUTHORITY | ABUSIVISMO | INNOVAZIONE | STATUTO | LIBERALIZZAZIONE | CDS

 

UN.I.C.A. TAXI C.G.I.L.  (Unione italiana Conducenti Autopubbliche, affiliata alla Confederazione Generale Italiana del Lavoro) è un sindacato di tassisti gestito dai tassisti. Questo sito è rivolto ai tassisti (e non solo) bolognesi (e non solo). Qui potete trovare tante notizie, come la legislazione del settore, studi importanti effettuati da economisti, collegamenti a siti italiani e stranieri di grande curiosità ed interesse, ricerche svolte da noi. La sede di UN.I.C.A. Taxi Bologna è presso la Camera del Lavoro, via Marconi 67/2, 40122 Bologna, telefono 051 6087518, fax 051 241235

 

UN.I.C.A. TAXI NAZIONALE

UN.I.C.A. TAXI FIRENZE

UN.I.C.A. TAXI MILANO

 

 

         

C.A.T. BOLOGNA 0514590

 

CO.TA.BO. BOLOGNA 051372727

 

TAXISTORY.IT

 

 

         

YAHOO! NEWS TAXI IN ITALIA

 

YAHOO! NEWS TAXI A BOLOGNA

 

FILT - L'ANGOLO DI PRECI

 

 

 

SCARICA GRATIS LE APP PER CHIAMARE IL TAXI A BOLOGNA

IT TAXI

 

TAXICLICK

 

 

 

IL TAXI Lavora per lo Stato, in quanto svolge un servizio PUBBLICO art. 1 della Legge quadro 21 gennaio 1992.
IL TAXI Lavora per lo Stato, in quanto svolge un servizio PUBBLICO DECRETO LEGISLATIVO 19 novembre 1997, n. 422.
IL TAXI Lavora per lo Stato, in quanto svolge un servizio PUBBLICO essenziale di primario interesse DIRETTIVA EUROPEA 2006/123/CE - NON SONO LIBERALIZZABILI.

I TASSISTI NON SONO solo Privati Cittadini, ma sostituti al Servizio Pubblico.
I tassisti svolgono il servizio PUBBLICO per nome e per conto dello Stato. NULLA viene concesso al tassista che garantisce a PROPRIE SPESE allo Stato e ai cittadini, il Servizio Pubblico 365 giorni l'anno, 24 ore, A QUALSIASI CONDIZIONE ATMOSFERICA O SOCIO-POLITICA.

La tariffa è IMPOSTA e AMMINISTRATA DAL COMUNE e dalle associazioni di categoria; l'universalità del servizio anche (NON si possono scegliere o rifiutare le corse). Il tassista deve offrire il servizio alle migliori condizioni anche se la corsa NON è remunerativa. Il mezzo viene acquistato dal tassista, mentre l'allestimento e il colore vengono decisi imposti dal Comune.

L'assicurazione ed il bollo SONO A CARICO del tassista (costo assicurazione costa il 150% in più di qualsiasi auto privata); il carburante E’ PAGATO a prezzo di mercato SENZA sconto, NESSUNA agevolazione fiscale è concessa al tassista. Malattie professionali quali, sordità, patologie dell’apparato cardiovascolare e muscolo-scheletrico, NON vengono ancora riconosciute al tassista.

Nessun giorno di ferie viene retribuito fiscalmente, NO tredicesima, NO TFR. Quando il tassista cede la licenza PAGA le imposte ad Agenzia delle Entrate anche se alcune sentenze in Cassazione ritengono che in molti casi non ci sia la natura onerosa della cessione.

Lo Stato impone tutto, regole, codici e comportamenti. In cambio l'unica garanzia che lo Stato dovrebbe dare al tassista è la certezza del RISPETTO regole, cioè garantire al tassista che il servizio si svolga lealmente con chiunque intenda accedere al mercato.

 


Statistiche web